Capitolo 19 del secondo libro

Ok, visto gli ultimi commenti poco carini anche se non posso darvi vere notizie vi scrivo comunque. Mi sembrava sciocco o troppo ‘vuoto’ farlo visto che non posso ancora dire nulla riguardo l’uscita, ma mi trovo costretta ugualmente.

Il libro è quasi finito. Conterrà credo 22 capitoli (?) o forse di più, il 22mo l’ho già scritto ma mi mancano il 20 e il 21. Sono attualmente al 19.

Sì, il libro sarà più grande del precedente (ho già superato le 430 pagine del primo), conterrà una mappa delle terre visitate dai personaggi, ma per ora non posso dirvi di più. Il titolo ad esempio è ancora in dubbio perché ho diverse possibilità tra le quali non mi sono ancora decisa in modo definitivo; quando avrò più notizie e otterrò il via libera dalla casa editrice per potervi dare date, proposte e quant’altro, ve lo dirò subito sia qui sul blog che su facebook.

Ora, perché tanto silenzio?

Perché sinceramente non saprei che dirvi! Scrivo, rimaneggio, riscrivo, creo più pathos, rimaneggio e calco nuovamente la mano; insomma, quello che ho sempre fatto. Ma non posso andare più veloce per i motivi che ho già ribadito altre volte, ma che ripeterò di nuovo.

NON scrivo per vivere.

NON sono una scrittrice di professione! Se vendessi decine di migliaia di copie potrei anche farlo, ma finché ne vendo 1.000 no! Quindi, faccio il consulente informatico, sono una libera professionista, ho un sacco di lavoro, clienti, giro per l’Emilia Romagna in macchina e sono sempre di corsa e spesso stressata! Non posso scrivere scene d’amore, di angst, di sesso o d’azione se per un’intera settimana non faccio altro che passare da un’azienda all’altra a vedere solo documenti di Excel dalla mattina alla sera. Non mi vengono scene decenti. Se ho settimane troppo stressanti non riesco ad inserire le emozioni che in tanti amano in La Maschera, semplicemente sono talmente prosciugata che scriverei la lista della spesa di Shyar. Ci ho provato e ho buttato via paginate intere perché non mi ritenevo soddisfatta del risultato. Inoltre, oltre al lavoro ho una casa da mandare avanti, vivo da sola quindi mi devo fare tutto io, e in più ho una vita privata a cui tengo molto.

In pratica, sto procedendo lentamente perché voglio assolutamente continuare con le emozioni che vivono nel libro I, e perché più veloce di così proprio non posso andare.

Mi dispiace se alcuni si ritengono ‘ignorati’; non è così. Leggo sempre tutti i messaggi e so quanto sia atteso il secondo volume da chi ha apprezzato il primo, ma non posso sdoppiarmi e per adesso le vendite di La Maschera non mi danno di che vivere. Spero tanto che un giorno questo possa cambiare.

Detto ciò, è venerdì sera e io devo lavorare… E dovrò farlo anche per tutto il weekend per mia grande gioia per prepararmi cose per la settimana entrante…

Dovrei avere un po’ di tempo in agosto, spero per allora di potervi dare qualche notizia in più.

A tutti coloro che mi hanno invece mandato messaggi di sostegno dico grazie, e ribadisco: ce la sto mettendo tutta per darvi un libro degno del primo. Le idee non mi sono mancate, le scene nemmeno… ma il tempo, il tempo e la stanchezza sono la mia dannazione! Vorrei giornate da 36 ore e un cervello che non si stanchi mai (oppure essere ricca sfondata così potrei scrivere tutte le volte che mi pare XD)

Un abbraccio a tutti

Annunci

24 thoughts on “Capitolo 19 del secondo libro

  1. Meglio aspettare qualche mese in più e ottenere un lavoro bello, rifinito, curato, emozionante e ben costruito e dosato come il primo, che una cosa raffazzonata!

    E comunque, se posso permettermi, buona fortuna per tutto quello che è al di fuori de “La Maschera”… e speriamo che le settimanacce finiscano!

  2. Forza e coraggio! Ho giusto finito di rileggere il primo per la nona volta e sto aspettando proprio perchè so che farai un ottimo lavoro. Credo in te e controllo il tuo blog almeno una volta a settimana nella speranza che ci sia sempre qualcosina di più con tanta pazienza ❤ E se una volta vuoi ti offro una tisana a Bologna o Imola (visto che giri per l'Emilia Romagna) così ti rilassi dieci minuti :3 e chissà magari incontrare tue fan sfegatate aiuta. (v.v)

  3. Ciao Paola, purtroppo scrivere libri non è facile se poi ci sono da incastrare tutti gli altri impegni. Da circa un annetto ho iniziato a scrivere anch’io un mio romanzo, non sono una scrittrice, semplicemente inseguo un sogno che ho fin da quando ero bambina e mi piacerebbe concretizzarlo: il mio lavoro, la vita privata, qualche volta sembrano ostacolarmi, però mi basta qualche giorno di pausa per riprendere la concentrazione che mi serve per scrivere. All’inizio c’è tanto entusiasmo e idee, ma con il passare dei giorni ho scoperto quanto sia impegnativo, non è un’attività da sottovalutare, a volte succhia davvero tante energie. Ricontrollare i capitoli, scoprire che ciò che hai scritto non ti piace più e la voglia di ribaltare tutto prende il sopravvento. Mi succede spesso, ho paura di rileggere perchè tendo ad essere molto pignola e intransigente con me stessa XD
    Quello che voglio dire è che nessuno può chiederti di sbrigarti, di accorciare i tempi, hai bisogno dei tuoi tempi e della tranquillità necessaria per far crescere la tua opera come meglio credi; il libro deve piacere principalmente a te noi, volenti o nolenti, aspetteremo.
    Se pensi possa aiutarti, concediti qualche giorno di riposo dalla scrittura, vedrai che poi ritornerai carica più di prima.
    A criticare e giudicare siamo tutti bravi, generalmente guardare dietro le quinte non piace a nessuno ma dovremmo farlo, almemno per capire in parte le situazioni di chi ci sta di fronte.
    Ti faccio un grande in bocca al lupo, hai tutto il mio supporto, il sequel della Maschera sono certa che sarà un degno erede 🙂

  4. Paola non preoccuparti, sei un essere umano e in quanto tale hai tuoi limiti! Noi ti sosterremo sempre e comunque! Con “La Maschera” ci hai fatto emozionare e commuovere e siamo sicuri che anche con il prossimo sarà lo stesso, mettici tutto il tempo che ti occorre perché, esattamente come hai detto tu, devi essere in forze per creare un opera come quella che hai già pubblicato. Inoltre credo che esattamente come noi desideriamo leggere il seguito de “La Maschera” così tu desideri completarlo e mostrarcelo, è inutile metterti fretta o pensare che tu ti sia “dimenticata” di noi.
    Ti sostengo e sono felicissima di poter rileggere, ogni volta che voglio, un libro che mi emoziona tanto. Sono sicura che anche il secondo sarà così se ti prendi il tuo tempo e i tuoi spazi.
    In bocca al lupo!

  5. Cara Paola,
    Mi spiace che qualcuno abbia fatto commenti poco carini, non li meriti affatto. Come lavoratrice con un carico di lavoro molto al di sotto del tuo capisco come vivi e so perfettamente che tu come libera professionista devi fare il doppio rispetto ad una subordinata come me. Se tu ti assenti o ti ammali non guadagni.
    Come assidua lettrice di libri da almeno 20 anni, ne ho 33, preferisco che tu ci metta quello che per te è il tempo necessario…. e se dovesse mai capitare che un foglio Excel ti porti a “vedere” un scena di sesso tra Shyar e Xewon …. mandamene una copia XD.
    Ti auguro buon lavoro… ed intanto scrivo un bel post sul mio sito yaoi per rassicurare alcune tue lettrici

  6. Per me l’unica cosa che conta è che tu stia scrivendo!! Se poi il libro esce quest’anno o l’anno prossimo o l’altro ancora non mi importa. L’attesa renderà piú gustosa la lettura!! *.*

  7. Siamo tutti con te Paola e non vogliamo di certo che trascuri il tuo lavoro primario ( del quale ti faccio tanto di cappello, Exel è un buco nero per me ^^”) ne che trascuri la tua salute! Occhio! Piuttosto che star male, ti prego, riposati.
    Detto questo ti faccio un grosso in bocca al lupo e ti mando un grosso abbraccio!!

  8. Purtroppo ci sono persone che proprio non capiscono che anche le scrittrici hanno una vita privata, e soprattutto una montagna di lavoro. Sinceramente anche io preferisco aspettare per poi leggere un libro scritto bene come il primo ( che ieri ho riletto per la sesta volta xD), anche se sono sicura che farai un ottimo lavoro 😀 Quindi in bocca a lupo per tutto!!

  9. Non sforzarti e non badare a chi si lamenta!!!
    Come hai detto, se lavorassi come scrittrice allora può anche darsi che si possano “lamentare”, ma visto che non è così devono solo baciarsi i gomiti che comunque tu ce la stai mettendo davvero tutta per creare un meraviglioso seguito di una saga bellissima. E fai solo bene a metterci tutto il tempo che ti serve per non deludere i fan e i possibili nuovi lettori.
    Quindi non ti preoccupare, fai con calma e non metterti fretta per quelle poche persone che non meritano nemmeno di leggere il seguito visto il modo in cui ti trattano!
    Tantissima buona fortuna per ogni cosa e non demordere, andrai alla grande in ogni cosa!!:)

  10. Deve essere davvero difficile (se non impossibile) avere un lavoro che ti risucchia tutte le energie portare avanti una casa da soli e scrivere un libro,non so come tu possa farcela,sei davvero una Super Donna Paola *w* spero con tutto il cuore che un giorno La Maschera possa vendere tantissime copie e darti la possibilità di scrivere tranquillamente.
    Per quanto mi riguarda aspetterei anche tutta la vita,perchè sono troppo legata alla storia e ai personaggi ❤ quindi niente fretta!!! *immagina le occhiate assassine delle altre fan*
    un abbraccio forte e metticela tutta sensei!!! (。・ω・。)ノ♡

  11. Ciao Paola,
    😀 mi permetto di dirti di stare tranquilla e di non sentirti sotto pressione per qualcosa che, come il tuo libro, dovrebbe essere solo una fonte di piacere e soddisfazione, oltre che un piacevole passatempo.
    Non vivere male questo lavoro che nasce come sogno e mai dovrà diventare incubo a causa di chi non comprende te le tue esigenze e il tuo impegno.
    Prenditi il tuo tempo… in tutta la quantità che ti occorre.
    Penso di poter parlare a nome di molte fan dicendoti che così come abbiamo aspettato fin ora continueremo a farlo finchè servirà, poichè è anche nel nostro interesse che la storia venga seguita con la giusta attenzione nel corso della sua “nascita”.
    Mi rincresce che alcune persone non riescano a capire ma non prendertela per questo 😉
    Ti saluto e ti abbraccio da fan e sostenitrice e ti auguro un buon lavoro e delle meritate rilassanti vacanze (organizzale appena puoi!!! 😀 )
    Ciao.

  12. Al diavolo gli impazienti, gli ignoranti e soprattutto i maleducati ingrati.
    E’ così difficile capire che tu saresti la prima a gioire per l’annuncio dell’uscita del nuovo libro???
    Sai che ti dico? Non farti il sangue amaro per certa gente!
    Come vedi dal blog e da altre fonti ha tante, anzi tantissime, sostenitrici.
    Quando sei stanca, quando sei giù di morale, quando non hai l’ispirazione, pensa a loro.
    Su col morale, goditi la tua vita e la tua passione per lo scrivere.
    In qulunque momento uscirà il secondo volume noi saremo qui ad accoglierlo con la gioia di sapere che ci hai messo l’anima nello scriverlo e che è venuto esattamente come volevi tu.

  13. Ciao Paola, purtroppo molti non capiscono che il processo creativo e l’ispirazione non hanno un interruttore che puoi accendere e spegnere a tuo piacimento, se così fosse a quest’ora avresti sfornato decine e decine di libri. Come spesso hai detto tu non campi scrivendo (cosa che mi auguro vivamente in futuro) , quindi trovare un po’ di tempo, tra il lavoro impegnativo e i problemi della vita quotidiana, concentrarsi e dedicare un po’ di tempo alla stesura di una trama soddisfacente è molto difficile (ed essere soddisfatti al primo colpo è assai raro) Io personalmente sbircio spesso la tua pagina perché spero di vedere aggiornamenti sul nuovo libro, ma sapendo quanto sei oberata di lavoro, sinceramente non me la sento di venire a stressarti per sapere quando pubblicherai, so che se fossi a buon punto ci avresti subito dato la lieta novella. Quello che posso dirti è che hai tutto il mio sostegno. Non abbatterti e non sentirti amareggiata per quelle poche persone che oltre a non avere pazienza e rispetto per lo scrittore, non capiscono che se non dai notizie è perché forse sei troppo impegnata a ultimare il libro per permettere a tutti noi di leggerlo. Quindi prenditi tutto il tempo che ti serve per scrivere e ignora tranquillamente quelli che si sentono ignorati!!! Perché se non sarai soddisfatta tu del risultato finale sicuramente anche a noi lettori non lo saremo.

  14. Ciao Paola, ammetto di esser stata un bel po’ in ansia nel non aver avuto più notizie riguardo al secondo libro, tutto questo silenzio mi ha fatto temere il peggio e cioè che fosse tutto andato a ramengo e che ci fossero problemi riguardo l’uscita del libro. Ero veramente in paranoia.
    Ne Ho parlato anche sul mio forum yaoi e ho dato sfogo alle mie preoccupazioni.
    Son felicissima che tu ci abbia dato notizie era quello che mi/ci voleva e l’hai fatto in maniera esaustiva anche se a me personalmente sarebbe bastato anche un messaggio stile telegramma tipo “sto bene, non preoccupatevi il libro verrà pubblicato” stop. Credo che sia mancato questo a tanti di noi.
    Grazie di cuore per averci dato notizie e tranquillizzato nonstante i tuoi impegni lavorativi! Ti auguro buon proeguimento nella stesura della tua opera!

    Emerald

  15. VAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    FORZA E CORAGGIO !!! CREDIAMO IN TE E ATTENDIAMO CON ANSIA !!! 🙂
    Non preoccuparti prenditi il tuo tempo , scrivere e’ un’arte …

  16. Dunque! Cara Paola! un in bocca al lupo e un Fighting! per tutto ciò che stai facendo nella tua vita privata, lavorativa e di scrittrice! capisco l’attesa di molti fan (come anche la mia) o forse è stata più questa mancanza (più che normale) di presenza sul blog e dintorni che ha disorientato e fatto diventare alcuni un pò troppo preoccupati…..ma non è una giustificazione verso atteggiamenti immaturi! mi spiace che ti sei trovata di fronte a commenti poco carini non te li meriti affatto!!!!!!
    Ti ringrazio per la pazienza e per questo nuovo post che dire,anche se fosse stato stringato ad un ‘sono viva e sto bene’ ne sarei stata felice comunque, implicito il fatto che ho reputato normalissima quest’assenza visto già come ci raccontavi molte volte che sei occupatissima!!! inoltre tanto di cappello, non so come fai a gestire tutto (anche io vorrei giornate da 36h XD) Un abbraccione ❤

  17. Non ti preoccupare! Da fan sostengo sia lo scritto che lo scrittore XD! Forza Paola!
    (anche se dopo queste notizie di come tu ti stia impegnando anima e corpo nello scrivere un meraviglioso secondo volume che contenga la stessa essenza del primo la curiosità è parecchio aumentata!)
    P.S. Hai per caso già fatto qualche pensierino per Lucca?

  18. Ciao, ho appena comprato il libro e ho trovato l’indirizzo del sito sulla copertina.
    Non l’ho ancora letto, ma spero di farlo al più presto… mancanza di tempo come l’autrice e come tanti di noi… però sono daccordo con ciò che dice ^^. Capisco la curiosità, ma è bello quando il lavoro vede la luce piano piano ma, fatto bene!
    Hai una nuova fan Paola e tanto sostegno, continua così^^ Spero di vederti a Lucca prima di partire in germania quest’anno!

  19. Ciao! È la prima volta che scrivo, ma avendo letto questo post sul tuo blog, mi sono quasi sentita in dovere di farlo. Quello che mi piacerebbe dirti è che io sono una tua grandissima fan, e che, in quanto aspirante scrittrice capisco benissimo che ci vuole del tempo; spero vivamente che questo periodo di stress passi in fretta, sopratutto per la tua serenità, e vorrei anche dirti che trovo che il tuo stile ed il tuo lavoro prodotto con il primo volume de “La Maschera” siano stati fantastici. Sono una lettrice esigente, ma il libro mi ja preso così tanto che non solo l’ho divorato, ma ne ho parlato con tutti i miei amici ed i miei parenti. Mi dispiace che alcuni fan si siano dimostrati irrispettosi.
    Aspetterò il secondo volume per tutto il tempo necessario, e non ho dubbi che la qualità sarà insuperabile.
    Mi raccomando non dimenticare di prenderti cura di te stessa.
    Con affetto.
    Una grandissima fan dall’Emilia.

  20. Ti sono vicina Paola e poi ti invidio Xewon e Shyar, perchè vivono liberamente nella tua fantasia……. (che fortunaaaaaa)
    Lo stress della giornata non aiuta sicuramente, scrivere è un “piacere personale”, non un dovere….
    Prenditi il tuo tempo….. tanto noi non scappiamo, vogliamo troppo bene a te e ai protagonisti del tuo libro e pazientemente aspettiamo….
    Un bacio.
    shyar67

  21. Appena letto. Premetto che ti sono solidale e immagino che non sia per niente facile…
    In questo momento della mia vita, dove io per prima sto pensando di espatriare mi chiedo:
    “Ma ti conviente stressarti così tanto per tirarci su appena uno stipendietto?”
    Eh si: perché questa purtroppo è l’Italia.
    Ci si fa un ‘mazzo tanto’ dalla mattina alla sera e si riesce a mala pena a chiudere il mese 😦
    Certi tipi di lavoro, tra cui quelli legati all’informatica sono pagati 1000 volte meglio già solo in inghilterra, senza spostarsi troppo…
    E vah beh. Qua chiudo se no finisco censurata.
    In bocca al lupo per tutto 🙂
    Ciao

    Cristy

Lascia un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...